I principali ambiti entro cui realizziamo progetti e servizi!

RELAZIONI AFFETTIVE

Continuamente ci confrontiamo con problemi che ci mettono in difficoltà nelle nostre relazioni coniugali, amicali, familiari e lavorative. Sono i momenti in cui ci sentiamo in crisi, confusi, stressati, disperati… presi da emozioni che non riusciamo a capire e gestire: sono questi i momenti in cui può essere utile rivolgersi ad uno psicologo per affrontare al meglio la propria vita.

ORGANIZZAZIONI

Le organizzazioni sono sistemi complessi entro cui i fattori relazionali, affettivi, motivazionali delle persone ne determinano il funzionamento. Per affrontare al meglio disfunzionalità e problemi è necessario conoscere ed intervenire sui modelli culturali e relazionali che fondano il vivere organizzativo. E’ per questo che realizziamo, su committenza di enti, istituzioni e aziende, interventi di analisi e sviluppo delle culture organizzative.

DISABILITA' E SALUTE MENTALE

Gap lavora, in rete con i servizi territoriali, per lo sviluppo di competenze sociali e relazionali di persone con diagnosi di disabilità o con problemi psichiatrici che vivono situazioni di isolamento, crisi e conflitti famigliari e di convivenza. Ci occupiamo di problemi connessi all’emergere di sintomatologie difficili da comprendere, quali stati confusionali, deliri, allucinazioni e comportamenti aggressivi. Supportiamo lo sviluppo di rapporti di persone in difficoltà a frequentare contesti di gruppo e vivere una vita relazionale e affettiva soddisfacente.

 

ASSISTENZA e INVECCHIAMENTO

L’invecchiamento confronta con problematiche sanitarie e sociali e momenti critici e disorientanti per anziani e familiari, che vanno sostenuti ed accompagnati nella costruzione di un percorso di cura e d’assistenza.

Vuoi conoscere i nostri servizi?
Contattaci per informazioni e scopri quello che realizziamo.

People

Avvio progetto “Idee in comune. Festival dei giovani del Municipio II”

Su mandato del Municipio II di Roma, tramite le risorse previste dalla legge nazionale 285/97, stiamo realizzando un progetto in cui coinvolgere ragazzi e ragazze adolescenti residenti nel Municipio in un lavoro di condivisione di idee circa lo sviluppo del contesto in cui vivono. Il lavoro esiterà nell’organizzazione di un Festival in cui far dialogare i giovani coinvolti con i membri della comunità locale e le istituzioni sociali, educative e culturali del territorio.

Obiettivo

Principale obiettivo è quello di esplorare cosa pensano gli adolescenti del contesto in cui vivono e aiutarli a contribuire allo sviluppo della comunità locale con le loro idee e interessi. I giovani coinvolti parteciperanno all’organizzazione di un Festival attraverso cui far conoscere le loro esperienze ed il modo in cui vivono la propria cultura e identità, il proprio futuro e ruolo nella comunità.

Attività

In una prima fase verrà realizzata una ricerca esplorativa mediante interviste individuali e di gruppo con adolescenti che saranno invitati a raccontare cosa pensano del proprio territorio e del loro rapporto con istituzioni sociali, educative e culturali del Municipio. Saranno realizzati degli incontri per discutere e approfondire le questioni più significative emerse.

In una seconda fase entro dei laboratori creativi gli adolescenti saranno invitati a descrivere e documentare i quartieri in cui vivono, mappando i luoghi che frequentano e il modo in cui si aggregano, scambiando idee e discutendo su come contribuire allo sviluppo locale.

Nell’ultima fase del progetto sarà realizzato un festival a cui saranno invitati interlocutori chiave, referenti delle istituzioni politiche, sociali, educative e culturali del Municipio. Il festival consisterà in un calendario di workshop e dibattiti tramite cui i giovani coinvolti nel progetto avranno modo di confrontarsi con i rappresentanti di queste istituzioni per discutere le loro idee su come sviluppare la convivenza entro la comunità in cui vivono.

Partner

Partner del progetto sono alcune scuole del territorio, alcune istituzioni sociali e culturali come Fondazione MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo; Fondazione Pastificio Cerere; Museo Bilotti; Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Università Sapienza di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *